Back

Art News

In occasione delle celebrazioni nazionali dedicate ai 700 anni dalla scomparsa di Dante Alighieri, a CityLife – il futuristico quartiere milanese creato dal Gruppo Generali – si terrà dal 27 Maggio al 30 Giugno 2021 la mostra di sculture e installazioni “L’amor che move il sole e l’altre stelle”, sotto la direzione artistica di Massimiliano Finazzer Flory. L’esposizione si svolgerà en plein air nel parco di Citylife, in collaborazione con ARTE Generali, Kooness.com e con il patrocinio del Comune di Milano. Nel corso della mostra, il visitatore verrà guidato lungo un percorso di parole, fotografie, video, suoni e luci alla scoperta della poetica della Divina Commedia attraverso le opere di undici artisti indipendenti, tra cui due artisti italiani under-35 selezionati da ARTE Generali e Kooness.com.

 

ARTE Generali è la Business Unit del gruppo Generali dedicata ai collezionisti d’arte ed all’assicurazione di collezioni Private & Institutional. Una delle ambizioni di ARTE Generali è quella di promuovere la condivisione dell’arte e dei suoi valori, nella e per la società, e di supportare i giovani talenti nell’arte. ARTE Generali è inoltre caratterizzata da una forte impronta digitale ed è proprio per questo motivo che ha scelto di collaborare con Kooness.com, marketplace online italiano dedicato a gallerie artistiche ed uno tra i player digitali in più rapida crescita nel mondo globale dell’arte, per selezionare le opere degli artisti under 35 Lucia Cristiani e Matteo Vettorello.

 

Chi è Lucia Cristiani

Lucia Cristiani (Milano, 1991) è un’artista visiva che lavora tra Milano e Sarajevo. Si è diplomata in pittura ed ha conseguito il master in arti visive presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. La sua ricerca artistica nasce dal rapporto con il paesaggio come materia d’indagine e come punto di osservazione della realtà. Esso è inteso come politico, storico e personale, come esperienza umana, molteplicità di segni e identità. All’interno della sua produzione artistica, alcune delle sue opere e mostre più celebri sono state: Immersione Libera a cura di Giovanni Paolin in collaborazione con Galleria Continua e Bagni Misteriosi, Milano (2019); How far should I go to explode? House of Displacement, a cura di CampoBase, promossa da Fondazione Sandretto Re Rebaudengo con il supporto di Fondazione per l'Arte Moderna e Contemporanea CRT, Torino (2019) ed ArteVisione, a cura di Careof e Sky Arte, Milano (2017).

 

ARTE Generali

Ritratto di Lucia Cristiani, Credit: Kooness.com         

 

Silt Prophecy- un progetto di Lucia Cristiani

Durante la mostra che si terrà a CityLife, Lucia Cristiani esporrà la sua opera Silt Prophecy, creata appositamente per questa iniziativa. Silt Prophecy è una scultura in lega di stagno la cui forma organica circolare leggermente concava richiama il fondo di uno stagno. L’opera apparirà come una superficie irregolare argentata su cui è inciso il frammento di Twenty-One Love Poem di Adrienne Rich: “Your silence today is a pond where drowned things live, I want to see raised dripping and brought into the sun”. Le parole incise, come sul fondo di uno stagno emerso, porteranno con loro un auspicio, una profezia oracolare di rinascita che riflette le luci intense del sole e i bagliori notturni.

 

ARTE Generali

 Bozzetto dell’opera di Lucia Cristiani- Silt Prophecy

 

Chi è Matteo Vettorello

Matteo Vettorello (Venezia, 1986) vive e lavora tra Milano e Venezia. Ha studiato arti visive presso l’Università IUAV e pittura all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Attraverso la sua ricerca, Vettorello analizza le relazioni che esistono tra l’uomo, l’arte e la scienza, indagando questioni che riflettono il disagio di una società vincolata e dipendente. Ha esposto le sue opere in diverse mostre e residenze d’artista di rilievo internazionale, tra cui BJCEM, Biennale Mediterranea 18, Tirana (2017), e nelle sue mostre personali Pressione Simpatica, Edicola Radetzky, Milano (2019) e Traduttore di cortesia per una banchina confusa, Museo M9, Mestre (2021).

 

ARTE Generali

Ritratto di Matteo Vettorello- Credit: Ph. Marta Cosca

 

Sintonizzatore di decongestione ambientale – l’installazione di Matteo Vettorello

L’opera di Matteo Vettorello selezionata da ARTE Generali e Kooness.com per la mostra è Sintonizzatore di decongestione ambientale: un processo partecipativo, un rituale di sensibilizzazione emotiva ed un punto di incontro nella città nel contesto di CityLife. Il Sintonizzatore è composto da tre elementi principali: un braccio meccanico, due microfoni e la voce dei fruitori. La scultura costituisce uno strumento per misurare la propria capacità di percezione del presente, attraverso l’attenzione posta nei confronti degli altri fruitori e l’interazione con l’ambiente circostante. Per raggiungere questo obiettivo, Vettorello ricorre alla voce e al canto, linguaggi danteschi per eccellenza, capaci di canalizzare l’energia del Sole.

 

ARTE Generali

Sintonizzatore di Decongestione Ambientale” di Matteo Vettorello-  Credit: Kooness.com

           

 

ARTE Generali

 

In questo incontro viene affrontato il tema del “Collection management” con un focus specifico sul collezionismo della fotografia sia dal punto di vista della “due diligence” dell’acquisto delle opere fotografiche sia dal punto di vista della loro conservazione.

Cristina Resti approfondisce questo argomento con l’esperta di fotografia e restauratrice Silvia Berselli.

ARTE Generali

 

La stipula di una polizza fine art, diviene spesso il momento per fare il punto della situazione sulla propria collezione. Soprattutto dal punto di vista delle stime e della documentazione a corredo dell’autenticità delle opere. La polizza si basa su un elenco e su una somma assicurata, ed il valore economico dei singoli pezzi è il risultato di più fattori: i materiali costitutivi l’opera ed il loro stato conservativo, in base al quale l’assicuratore valuta anche il grado di rischio, per esempio distinguendo tra opere fragili e non fragili, tra opere costituite da materiali che subiscono precoci invecchiamenti e quindi alterazioni e fragilità nel tempo. Per le opere contemporanea, sarà importante avere l’ autentica dell’artista, bibliografia, presenza dell’opera in cataloghi di mostre.

 

Se poi l’opera è costituita da materiali che nel tempo possono modificarsi, sarà opportuno farsi rilasciare dall’artista una dichiarazione relativa ai comportamenti dei materiali e come questi sono stati previsti dall’artista come tempo vita dell’opera.

 

Nel caso di opere d’arte moderna non correttamente archiviate, sarà bene rivolgersi all’archivio di riferimento o all’esperto dell’autore di cui possediamo l’opera per richiederne l’autentica. Attività che Arte Generali presta attraverso il Servizio Conciergerie, mettendo a disposizione una rete selezionata di partner che operano nel settore della catalogazione e valutazione delle opere d’arte.

 

Il servizio Conciergerie, potrà supportare il cliente in tutte le attività legate al Collection Management, tema che affronteremo nel prossimo incontro.

 

Anche il tema della fotografia, così complesso dal punto di vista del concetto di autenticità, dovrà seguire una due diligence accurata, rivolgendosi a specialisti del settore e documentandosi sia presso le Fondazioni di riferimento che le pubblicazioni specializzate del settore.

 

Il contratto non dovrà essere utile solo al momento del sinistro, ma le sue garanzie dovranno accompagnare l’opera nelle sue fasi dinamiche e statiche, prevedendo i bisogni e anticipando i pericoli, attraverso una costante attività di mitigazione del rischio e un approccio olistico.

  • Generali presenta una copertura completa per assicurare le opere d’arte da tutti i rischi, offrire servizi di assistenza e “conciergerie” e semplificare l’assicurazione per l’arte attraverso strumenti digitali
  • ARTE Generali, la business unit globale specializzata nell’assicurazione per l’arte, avvia la sua attività in Italia sotto la guida di Italo Carli, offrendo ai clienti la sua competenza e il suo network di esperti
  • Generali rafforza il suo ruolo di partner del mondo dell’arte italiano, di cui è prova dal 2016 l’iniziativa “Valore Cultura”

Milano, 7 dicembre 2020 – Generali Italia e ARTE Generali annunciano il lancio in Italia di un’offerta di soluzioni assicurative inedite dedicate alla protezione delle opere d’arte. Generali integra in tal modo la sua gamma con un’offerta unica sul mercato e senza precedenti nella storia del Gruppo in Italia.

“Con ARTE Generali siamo oggi in grado di offrire una protezione innovativa ed unica per ogni opera d’arte”, spiega Massimo Monacelli, Chief Property & Casualty Officer di Generali Italia. “Generali Italia diventa così partner dei collezionisti, accompagnandoli in tutte le loro esigenze grazie a servizi d’eccellenza e ad una soluzione completa e personalizzabile. Ogni collezionista sa che assicurare il proprio patrimonio artistico significa non solo tutelare il proprio investimento e trasmetterlo alle generazioni future, ma anche proteggere e nutrire le proprie emozioni. Generali Italia rinnova dunque il suo impegno a proteggere il più prezioso dei beni – le emozioni – come dimostra dal 2016 Valore Cultura, l’iniziativa per sostenere e valorizzare il patrimonio artistico e culturale italiano”.

“Siamo felici di poter mettere a disposizione di Generali Italia e dei clienti italiani la nostra competenza – aggiunge Jean Gazançon, CEO di ARTE Generaliper dar vita ad una soluzione assicurativa unica, grazie alla combinazione di eccellenza tecnica assicurativa, servizi di assistenza e consulenza, e innovazione. Il lancio in Italia rappresenta un momento storico per ARTE Generali, ad un anno dall’avvio del nostro business. L’Italia non è solo il principale mercato per il Gruppo Generali, ma anche la culla mondiale dell’arte, della cultura e della creatività. In questo contesto, attraverso la nostre soluzioni, perseguiamo l’obiettivo di promuovere la condivisione dell’arte come valore per la società”.

L’offerta di Generali Italia e ARTE Generali è attualmente disponibile per collezionisti privati e mostre. Il lancio di soluzioni specifiche per istituzioni artistiche e culturali (musei, fondazioni e collezioni d’impresa) è previsto nei primi mesi del 2021. Generali Italia è responsabile per l’attività sottoscrittiva e per la gestione dei sinistri. ARTE Generali mette a disposizione la competenza dei suoi esperti e il suo network di professionisti al fine di fornire eccellenti servizi di assistenza e “conciergerie”.

ARTE Generali Private, la soluzione dedicata ai collezionisti privati

La prima soluzione sviluppata congiuntamente da Generali Italia e ARTE Generali, e disponibile ai collezionisti attraverso gli agenti del Gruppo, si chiama ARTE Generali Private. Questa soluzione fornisce una copertura “all-risk” per collezioni d’arte e servizi di assistenza e “conciergerie”, tra cui protezione, conservazione (restauro, trasporto, custodia), valutazione e valorizzazione. A ciò il cliente può aggiungere, facoltativamente e a seconda delle sue esigenze, ulteriori “moduli” per estendere la copertura assicurativa al contesto in cui la collezione è inserita (ad esempio, contenuto dell’abitazione e fabbricato in cui la collezione si trova, gioielli e preziosi di proprietà del cliente, responsabilità civile per danni a terzi). I sottoscrittori di ARTE Generali Private possono inoltre accedere, attraverso l’app ARTE Generali e in totale sicurezza, ai servizi “MyCollection”, per gestire la loro collezione in una galleria virtuale, e “MyEvaluation”, per ottenere valutazioni di opere d’arte in remoto, senza la necessità di fissare appuntamenti fisici.

Italo Carli nominato Head of ARTE Generali Italia

Le attività di ARTE Generali in Italia sono guidate da Italo Carli. Prima della nomina nel Gruppo Generali, Italo era Direttore Generale di una delle principali realtà nell’assicurazione per l’arte in Italia. Italo è laureato in ingegneria elettronica presso il Politecnico di Milano, membro dell’Accademia dell’AIFO (Associazione Italiana Family Office) e relatore in numerosi seminari relativi alla protezione dell’arte e all’innovazione dei servizi per l’arte (“artech”).

Generali mecenate dell’arte e della cultura in Italia

Con il progetto Valore Cultura in Italia, Generali è dal 2016 impegnata a valorizzare il patrimonio artistico e culturale come elemento fondante dell’identità del Paese. Valore Cultura sostiene l’attività dei grandi teatri lirici italiani e le mostre dei grandi Maestri dell’arte, con iniziative accessibili a un pubblico di giovani, famiglie, scuole e comunità, e con progetti che si propongono di essere motori di sviluppo nei territori in cui il Gruppo interviene. In questo contesto a Roma, in Piazza Venezia, è nato il primo spazio Generali Valore Cultura a Palazzo Bonaparte, storico edificio di Generali, offerto alla città come polo per grandi eventi artistici dopo un importante restauro. Il lancio di ARTE Generali Private si inserisce dunque nel solco delle iniziative che il Gruppo, da sempre, realizza a favore della protezione dell’arte, della cultura e delle emozioni che esse generano.